La stangata temuta non ci sarà, ma le bollette del gas subiranno comunque un aumento nonostante la mitigazione operata dal Governo. A partire da questo mese di ottobre, infatti, le bollette aumenteranno di circa il 15% (14,4% per la precisione).

Il motivo di questi aumenti?

Paradossalmente (ma non troppo), molti osservatori lo attribuiscono proprio alla ripresa economica dovuta all’incremento dei consumi: aumenta la domanda di merce, aumentano i prezzi delle materie prime che servono a produrla.

Per questo si è calcolato che la spesa media per una famiglia si attesterà intorno ai 150 euro in più all’anno (fonte: Altroconsumo).

Le date di accensione e spegnimento dei termosifoni variano da provincia a provincia, in base ai gradi giorno: nella maggior parte dell’Italia centro-settentrionale e nell’area appenninica, ad esempio, queste date vannodal 15 ottobre al 15 aprile, mentre al sud la data di accensione slitta fino al primo o al 15 novembre, salvo eccezioni comunicate dalle amministrazioni locali.

Restano sempre attuali, quindi, alcuni semplici consigli dettati dal buonsenso per risparmiare e per attenuare gli effetti dei rincari:

  1. Non aumentare la temperatura interna oltre i 19 o 20 gradi (limite di legge), anche perché ogni grado in meno sul termostato equivale a un risparmio del 6% in bolletta.
  2. Spegnete il riscaldamento, o abbassate al minimo la temperatura di notte, o comunque durante le ore che trascorrete a letto.
  3. Utilizzando delle valvole termostatiche potreste anche disattivare i termosifoni poste in stanze o aree della vostra abitazione o azienda non utilizzate. Le valvole sono utilissime anche nel caso in cui viviate in un appartamento dotato di riscaldamento centralizzato.
  4. Ricordate di abbassare le tapparelle e chiudere le persiane dopo il tramonto: il calore si disperde più facilmente di sera e la notte.
  5. Mantenete sempre in perfetta efficienza la vostra caldaia, con la manutenzione annuale e il bollino blu (obbligatorio per legge).

Oltre a queste semplici indicazioni, un termostato che regoli alla perfezione la temperatura è un elemento semplicemente essenziale.

I nostri prodotti sono progettati sia per le abitazioni private, come i termostati a batteria LC100 o LC150 (utilizzabile anche in estate), sia per gli ambienti industriali, come il TBO100, termostato elettronico pensato per la fascia di temperatura dai 5 ai 35 gradi, perfetto non solo per le industrie, ma anche per le strutture alberghiere.